TR e la realtà

.. qual è la realtà che si cela dietro la serie?

Discussioni generali sul mondo di Tomb Raider, info, media e aiuti sui giochi ufficiali di TR / General discussion of the Tomb Raider's World, help, media and tips on official TR games
Avatar utente
Nillc
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 8264
Iscritto il: 10 ottobre 2006, 17:31


Re: TR e la realtà

Messaggio da Nillc » 26 settembre 2013, 13:58

Voglio postare alcuni contributi per quanto riguarda il Monastero di Barkhang, che ho rigiocato tra ieri e oggi cercando di cogliere quanti più riferimenti Buddisti possibili :D

Il Monastero di Barkhang è un tempio Buddista di scuola tibetana (e grazie :D); tuttavia in realtà in esso sono mescolati attributi iconografici e culti di diverse altre scuole Buddiste.
In particolare riconosciamo:
- Le Ruote della Preghiera sono effettivamente l'unico attributo esclusivamente tibetano ;) di esse ho scritto sul topic di settembre.
- Gli occhi del Budda, che tutto vedono ma nulla giudicano, sono presi in prestito dal Buddhismo nepalese; si trovano spessissimo sul tetto degli Stupa (templi), riprodotti sul tamburo quadrangolare della cupola, rivolti verso tutte e quattro le direzioni.
Immagine
- Le due gazzelle con una ruota in mezzo riprendono (anche se con qualche errore iconografico) quelli sul tetto di Lhasa, importante monastero al confine tra Cina e Tibet.
Si tratta di un riferimento al Parco delle Gazzelle, il luogo in cui Buddha Sakyamuni (il Budda storico) predicò per la prima volta la sua Dottrina; la Ruota al centro (che in TR2 è solo una stella :?) è il Dharma, ossia la Legge. Questa stessa iconografia è comunque diffusissima anche in India.
Immagine
- La gigantesca statua al centro del monastero è difficile da identificare. Sicuramente non è il Budda Sakyamuni perché esso non viene mai raffigurato con quattro braccia; si potrebbe invece trattare del bodhisattva Avalokitesvara o Guanyin, il quale probabilmente non è una figura storica ma la personificazione di una delle qualità del fedele buddista, la Compassione. E' raffigurato spessissimo con quattro (o più!) braccia pronte ad elargire doni, e anche con ben undici volti atti a guardare in tutte le direzioni.
Immagine
In questo caso però il ruolo preminente che ha all'interno del monastero sarebbe fuori luogo, in quanto Guanyin è una divinità inferiore, la cui raffigurazione si trova esclusivamente nei vestiboli o di fianco agli altari, mai su un altare e sicuramente mai al centro di un monastero (luogo dedicato esclusivamente a Sakyamuni).




Golden Reviewer (201 Golden Award) :: Best Reviewer Dec 2017 ::



Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 10812
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: TR e la realtà

Messaggio da Talos » 26 settembre 2013, 17:13

Uh, molto interessante *-* stavo pensando mentre leggevo alcune cose sul monastero.

Il monastero ha lo scopo primario di proteggere il Talion nascosto nelle catacombe, si presuppone quindi che i monaci appartengano ad una scuola diversa da tutte le altre (oppure che provengano da svariate scuole e abbiano "unito" il loro sapere a Barkhang) ma che racchiuda caratteristiche di tutte le varie "correnti".
Geograficamente il monastero potrebbe essere a confine con la Cina (l'attuale, perchè il monastero si presuppone sia stato edificato durante il periodo d'oro del Celeste Impero, la dinastia Tang), quindi l'architettura influenzata dal grande vicino (anche se all'epoca l'impero cinese occupava zone impensabili, arrivando fino all'India- ecco forse il perchè di certe iconografie). E, cosa interessante (potrai confermarmelo) Buddismo e Induismo sembrano avere alcune cose in comune...
molti vishnuiti ("corrente" induista) considerano Buddha un'incarnazione di Vishnu
Qui ho trovato una piccola guida sulle differenze (io da atea posso basarmi su quello che trovo e leggo), quindi il trovare rappresentazioni differenti potrebbe non essere errato.

Anche se ho paura che all'epoca la Core non fece molto caso a queste cose ma prese semplicemente le caratteristiche "classiche" di un tempio buddhista e li unì creando Barkhang :lol:




Golden Reviewer (100 Golden Award)



Avatar utente
Nillc
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 8264
Iscritto il: 10 ottobre 2006, 17:31



Re: TR e la realtà

Messaggio da Nillc » 26 settembre 2013, 17:33

Secondo me è più probabile la seconda opzione :D la tua teoria è molto affascinante, ma bisogna considerare che gli elementi che ho citato sono a volte molto lontani tra loro nello spazio, nel tempo e nella cultura ;)

Effettivamente il Buddismo nasce come uno scisma del Brahmanesimo, ma proprio per la sua versatilità e per il fatto stesso di non essere una religione tout court (lo stesso Sakyamuni diceva che la sua dottrina non era la verità assoluta, ma solo uno dei tanti espedienti con i quali l'uomo può raggiungere la felicità) è stato talvolta assorbito dalle altre religioni orientali, in una sorta di sincretismo manifesto :)
Ecco perché esistono varie scuole buddiste e varie pratiche, tanto che attualmente è praticamente impossibile capire dove finisce la religione preesistente e dove inizia il Buddismo ;)

Il Buddismo tibetano per esempio è strettamente collegato al culto che preesisteva in Tibet prima dell'arrivo del Dharma, quello del dio Bon: le Ruote della preghiera sono effettivamente state mutuate da questo culto, tanto che ancora oggi i (pochi) seguaci di Bon le fanno girare in senso antiorario mentre i Buddisti in senso orario (e guai se accade il contrario ;)).
Però a differenza di altre scuole, compresa quella Nepalese tanto per dirne una, il Buddismo tibetano è rimasto sostanzialmente agnostico poiché la Legge sostituisce la figura del divino; in Nepal e in India, al contrario, la Legge è solo un'emanazione dei loro dei e Budda una sorta di profeta.
Infine, anche il Buddismo cinese, pur profondamente influenzato dal taoismo, è ancora più spiccatamente agnostico.

In questo quadro (del quale ho comunque fatto un quadro estremamente schematico, la realtà è ancora più ingarbugliata e affascinante ;)) la compresenza di vari elementi Buddisti andrebbe bene in un fedele di oggi: in sostanza il Dharma è sempre lo stesso e i vari insegnamenti non escludono gli altri. Io, per esempio, pratico il buddismo giapponese, che è aniconico, ha come testo base il Sutra del Loto e come mantra Nam Myoho Renge Kyo; tuttavia a volte recito anche i mantra tibetani (Om gate gate paragate parasamgate bodhi swaha oppure Om mani padme hum) e ho letto anche il Sutra del Cuore e della Via del Diamante; cambia il modo di praticare, ma non ciò che c'è alla base ;)

In un monastero, che invece ha una tradizione millenaria, non può andare bene: ogni buddismo accetta tutti gli altri, ma ovviamente venera solo se stesso ;) Quindi penso che alla Core abbiano solo fatto un po' di pasticci :D




Golden Reviewer (201 Golden Award) :: Best Reviewer Dec 2017 ::



Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 10812
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: TR e la realtà

Messaggio da Talos » 26 settembre 2013, 18:06

Nillc ha scritto:Secondo me è più probabile la seconda opzione :D la tua teoria è molto affascinante, ma bisogna considerare che gli elementi che ho citato sono a volte molto lontani tra loro nello spazio, nel tempo e nella cultura ;)

Effettivamente il Buddismo nasce come uno scisma del Brahmanesimo, ma proprio per la sua versatilità e per il fatto stesso di non essere una religione tout court (lo stesso Sakyamuni diceva che la sua dottrina non era la verità assoluta, ma solo uno dei tanti espedienti con i quali l'uomo può raggiungere la felicità) è stato talvolta assorbito dalle altre religioni orientali, in una sorta di sincretismo manifesto :)
Ecco perché esistono varie scuole buddiste e varie pratiche, tanto che attualmente è praticamente impossibile capire dove finisce la religione preesistente e dove inizia il Buddismo ;)

Il Buddismo tibetano per esempio è strettamente collegato al culto che preesisteva in Tibet prima dell'arrivo del Dharma, quello del dio Bon: le Ruote della preghiera sono effettivamente state mutuate da questo culto, tanto che ancora oggi i (pochi) seguaci di Bon le fanno girare in senso antiorario mentre i Buddisti in senso orario (e guai se accade il contrario ;)).
Però a differenza di altre scuole, compresa quella Nepalese tanto per dirne una, il Buddismo tibetano è rimasto sostanzialmente agnostico poiché la Legge sostituisce la figura del divino; in Nepal e in India, al contrario, la Legge è solo un'emanazione dei loro dei e Budda una sorta di profeta.
Infine, anche il Buddismo cinese, pur profondamente influenzato dal taoismo, è ancora più spiccatamente agnostico.

In questo quadro (del quale ho comunque fatto un quadro estremamente schematico, la realtà è ancora più ingarbugliata e affascinante ;)) la compresenza di vari elementi Buddisti andrebbe bene in un fedele di oggi: in sostanza il Dharma è sempre lo stesso e i vari insegnamenti non escludono gli altri. Io, per esempio, pratico il buddismo giapponese, che è aniconico, ha come testo base il Sutra del Loto e come mantra Nam Myoho Renge Kyo; tuttavia a volte recito anche i mantra tibetani (Om gate gate paragate parasamgate bodhi swaha oppure Om mani padme hum) e ho letto anche il Sutra del Cuore e della Via del Diamante; cambia il modo di praticare, ma non ciò che c'è alla base ;)

In un monastero, che invece ha una tradizione millenaria, non può andare bene: ogni buddismo accetta tutti gli altri, ma ovviamente venera solo se stesso ;) Quindi penso che alla Core abbiano solo fatto un po' di pasticci :D


Eh ma è probabile: anche perché differenze simili le possono cogliere solo gli "addetti ai lavori", ma quanti di questi giocano a Tomb Raider? Un giocatore medio a malapena guarda le textures e gli oggetti (poi ricordiamoci che all'epoca non era facile reperire informazioni come ora, quindi anche cercare cose risultava più difficile), e il basilare giocatore "gioca", non considera un videogame uno strumento da cui attingere informazioni.
La mia è una teoria molto fantasiosa, mi baso sui pochi elementi presenti nel livello e nella trama stessa (anche per via del motore di TR2 non si poteva fare miracoli) anche se ragionando in maniera più razionale alla Core hanno semplicemente fatto uno spezzatino di tanti elementi uniti poi in un bel minestrone. Leggermente diversi sono i gruppi di livelli della Maria Doria: il set di oggetti (corrimano, panchine, colonne) era volutamente ispirato al Titanic perché la beta prevedeva la visita al fantomatico relitto (ma se analizziamo bene il relitto è ribaltato come il transatlantico de "L'avventura del Poseidon", mentre il Titanic si spezzò ma non si ribaltò): ma anche qui è una cosa che io stessa ho scoperto da poco e perché ho volutamente rigiocare i livelli sotto un altro punto di vista: stessa cosa per Venezia.
Il caso di Barkhang è appunto più complesso (perché non solo dal monastero inizia la parte "finale" di Tr2, ma da qui in poi il tutto riprende i miti orientali, Cina in primis), anche perché per gli occidentali le filosofie e religioni orientali sono sempre state cariche di mistero e forse un po' "ingarbugliate" e i level designers della Core non erano eccezioni XD.




Golden Reviewer (100 Golden Award)



Avatar utente
Nillc
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 8264
Iscritto il: 10 ottobre 2006, 17:31



Re: TR e la realtà

Messaggio da Nillc » 26 settembre 2013, 18:23

Beh sì, anche perché del resto TR non è mai stato un mezzo di divulgazione scientifica :D si ispira ovviamente alla realtà e alle volte i rimandi sono impressionanti, ma cercare la verità in TR è come studiare storia su Assassin's Creed o induismo su Indiana Jones :D
Diciamo che in Barkhang i programmatori hanno voluto fare una specie di "sunto" di vari miti e tradizioni orientali, va' :)




Golden Reviewer (201 Golden Award) :: Best Reviewer Dec 2017 ::



Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 10812
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: TR e la realtà

Messaggio da Talos » 26 settembre 2013, 18:44

Nillc ha scritto:Beh sì, anche perché del resto TR non è mai stato un mezzo di divulgazione scientifica :D si ispira ovviamente alla realtà e alle volte i rimandi sono impressionanti, ma cercare la verità in TR è come studiare storia su Assassin's Creed o induismo su Indiana Jones :D
Diciamo che in Barkhang i programmatori hanno voluto fare una specie di "sunto" di vari miti e tradizioni orientali, va' :)

La cosa più bella di Tomb Raider penso sia proprio questa, il fatto di aver avvicinato un poco il giocatore medio ad un mondo quasi del tutto sconosciuto (come fece Indiana Jones prima di Lara). Molte cose prettamente reali spesso sono talmente sottili che sembrano addirittura fasulle (la base di TR5, il nome Zapadnaya Litsa appartiene appunto a quella base). Tomb Raider IV è quello che si avvicina di più alla realtà per i luoghi (tranne per alcuni come la Tomba di Semerkhet e il tempio di Horus se non ricordo male), esistenti (Karnak, Il Cairo, Alessandria, Giza), ed essendo tutti visitati nel presente non c'è nessun anacronismo temporale (tranne il palazzo di Cleopatra, anche se recenti scoperte dicono che sia nei pressi dell'antico porto di Alessandria ma vista la situazione in Egitto ovviamente non si sa nulla), ovviamente estetico si (anche se i livelli del Cairo forse meno degli altri).




Golden Reviewer (100 Golden Award)



Avatar utente
Nillc
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 8264
Iscritto il: 10 ottobre 2006, 17:31



Re: TR e la realtà

Messaggio da Nillc » 29 settembre 2013, 12:35

Comunque il Tempio di Xian è un tempio Buddista tibetano :D
Guardate questa immagine:

Immagine

Sul muro di destra si vedono le immagini di Sakyamuni (il Budda originale) con la classica iconografia tibetana, e la figura nera al suo fianco mi sembra Yama, personficazione della morte per il Buddismo Tibetano.




Golden Reviewer (201 Golden Award) :: Best Reviewer Dec 2017 ::



Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 10812
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: TR e la realtà

Messaggio da Talos » 29 settembre 2013, 12:38

Nillc ha scritto:Comunque il Tempio di Xian è un tempio Buddista tibetano :D
Guardate questa immagine:

Immagine

Sul muro di destra si vedono le immagini di Sakyamuni (il Budda originale) con la classica iconografia tibetana, e la figura nera al suo fianco mi sembra Yama, personficazione della morte per il Buddismo Tibetano.

Quindi geograficamente il tempio dello Xian è in Tibet, non sotto la Grande Muraglia XD




Golden Reviewer (100 Golden Award)



Avatar utente
Nillc
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 8264
Iscritto il: 10 ottobre 2006, 17:31



Re: TR e la realtà

Messaggio da Nillc » 29 settembre 2013, 12:49

Ahahahah si è un'enclave tibetana in Cina :D




Golden Reviewer (201 Golden Award) :: Best Reviewer Dec 2017 ::



Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 10812
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: TR e la realtà

Messaggio da Talos » 29 settembre 2013, 12:57

Nillc ha scritto:Ahahahah si è un'enclave tibetana in Cina :D
Quanti chilometri di distanza? XD La Muraglia arriva fin qui (anche se nel gioco non è specificato il punto dove Lara inizia l'avventura), ma è comunque distante dalle zone "influenzate" dalla cultura tibetana Anche se...
La storia propriamente conosciuta e documentabile del Tibet inizia nel 617 d.C.; dopo secoli di autonomia arrivò ad espandersi comprendendo parti della Cina. Dal XIII secolo divenne Stato vassallo dell'Impero Mongolo (che conquistò anche la Cina)
secondo Wiki ci fu un'espansione anche in certe zone della Cina (ma ovviamente non sapendo il punto esatto dell'inizio di TR2 questa cosa è molto vaga XD)

Immagine




Golden Reviewer (100 Golden Award)



Avatar utente
Nillc
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 8264
Iscritto il: 10 ottobre 2006, 17:31



Re: TR e la realtà

Messaggio da Nillc » 23 maggio 2014, 18:19

Ragazzi, ieri leggevo una bellissima storia del cartoonist Disney americano Don Rosa, dal titolo "Guardians of the Lost Library"; in essa Zio Paperone e Qui, Quo e Qua vanno alla ricerca della Biblioteca perduta di Alessandria.
C'è una vignetta, che vi riporto, nella quale si vede uno scorcio dell'antica Biblioteca... ebbene, non vi sembra identica a quella che si vede in Tomb Raider IV, in particolare nei dipinti della Sala di Demetrio?
Da quello che so esistono diversi fonti classiche che descrivono la Biblioteca, ma nessuno di essi si sofferma a descriverne gli affreschi, i piani ecc.... sarà una coincidenza o qualche LD di TR4 si è ispirato alla Disney? :D




Golden Reviewer (201 Golden Award) :: Best Reviewer Dec 2017 ::
Allegati
lib02.jpg



Avatar utente
NIPPON
Junior TR Player
Junior TR Player
Messaggi: 83
Iscritto il: 22 gennaio 2009, 09:23

Re: TR e la realtà

Messaggio da NIPPON » 15 agosto 2014, 22:02

Credo che dire "I miei più sinceri complimenti a Talos" sia ultra riduttivo! :approved:


Quando avrò mooooooooolto tempo (perché la roba è veramente tanta! :D ) leggerò tutto quanto.


Mi fa molto piacere poter sapere alcune chicche sulle location... ;)






Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 10812
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: TR e la realtà

Messaggio da Talos » 15 agosto 2014, 22:07

NIPPON ha scritto:Credo che dire "I miei più sinceri complimenti a Talos" sia ultra riduttivo! :approved:


Quando avrò mooooooooolto tempo (perché la roba è veramente tanta! :D ) leggerò tutto quanto.


Mi fa molto piacere poter sapere alcune chicche sulle location... ;)
Grazie anche ai collaboratori xD




Golden Reviewer (100 Golden Award)



Avatar utente
NIPPON
Junior TR Player
Junior TR Player
Messaggi: 83
Iscritto il: 22 gennaio 2009, 09:23

Re: TR e la realtà

Messaggio da NIPPON » 15 agosto 2014, 22:23

Nulla togliere a nessuno ovviamente. ;)

E' che, ad onor del vero, non avendo letto ancora il topic non sapevo ci fossero altre persone coinvolte.


Naturalmente, allora, i miei migliori complimenti anche a loro! ;)






Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 10812
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: TR e la realtà

Messaggio da Talos » 02 settembre 2014, 17:07

"Memphis Belle"
(Tomb Raider II alfa version)

Cercando materiale per il cosplay di Lara mi sono imbattuta nella versione alfa di TRII, dove appare l'outfit tibetano senza zaino e con uno strano simbolo dietro il giaccione
Jacket.jpg
Per questa immagine ringrazio LGG
Jacket.jpg (23.53 KiB) Visto 1539 volte
Ebbene, questo simbolo non è stato inventato di sana pianta dalla Core, ma appartiene ad un bombardiere.


Memphis Belle (La bella di Memphis) è un bombardiere B-17 Flying Fortress statunitense che prese parte alla campagna di bombardamento sul territorio tedesco, belga, olandese e francese durante la seconda guerra mondiale.

L'apparecchio è un B-17F-10-BO (numero di serie 41-24485) costruito nel luglio 1942 dalla Boeing che prestò servizio per sette mesi, dal 7 novembre 1942 al 17 maggio 1943, compiendo 25 missioni nel 324th Bomb Squadron, parte del 91st Bomb Group, Eight Air Force, di base a Bassingbourne, in Inghilterra.

Il Memphis Belle fu il primo bombardiere pesante del teatro europeo a compiere tutte le 25 missioni previste per permettere all'equipaggio di essere congedato. In tutte queste missioni diurne l'aereo volò 148 ore scaricando circa 60 tonnellate di bombe. Per i danni riportati in combattimento, quasi ogni parte dell'aereo fu sostituita almeno una volta.

Il nome all'aereo fu dato dal pilota Robert Morgan in onore della sua fidanzata Margaret Polk, mentre la famosa ragazza sul muso dell'aereo fu disegnata dall'artista del novantunesimo gruppo, Tony Starcer.[senza fonte]

Nel 1944 venne realizzato dal regista William Wyler un documentario intitolato The Memphis Belle: A Story of a Flying Fortress (Il Memphis Belle: la storia di una fortezza volante) per raccontare la storia della venticinquesima missione del bombardiere. Nel 2001 la Biblioteca del Congresso ha dichiarato il filmato "culturalmente significativo" e l'ha selezionato per essere conservato presso il National Film Registry (registro nazionale dei film).


Fonte: Wikipedia

Ringrazio Psiko per avermi inviato l'immagine, grazie a lui ho scoperto il vero senso di quel logo dietro la schiena di Lara




Golden Reviewer (100 Golden Award)
Allegati
MemphisBelleLady.gif
Per questa immagine invece ringrazio Psiko
MemphisBelleLady.gif (22.64 KiB) Visto 1539 volte



Rispondi