[TWL] [Linee guida] Le scene d'azione

Write the greatest Raid!

Moderatori: Nillc, overhill

Bloccato
Avatar utente
overhill
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 6097
Iscritto il: 29 giugno 2007, 20:56

[TWL] [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da overhill » 28 dicembre 2009, 18:25

Bene, visto che da un po' siamo in vacanza, mi sembra giusto mettere due parole di guida.
Cominciamo con le

Scene d'Azione

Tomb Raider non sarebbe Tomb Raider se ogni tanto non ci fosse qualche bella scena d'azione. Che siano scazzottate, o sparatorie o parti in cui si devono superare difficoltà estremamente complesse, il movimento fisico fornisce al Lettore un momento di eccitazione e di partecipazione.
Ma per ottenere questo risultato ci devono essere alcune regole, che vi riepilogo :)

1) La scena d'azione non deve essere troppo lunga. Se è necessario che si svolga nel tempo, è indispensabile interromperla almeno una volta, parlando d'altro. Ad esempio: se Lara si trova appesa su un burrone dopo la terza pagina, forse potete lasciarla lì per qualche minuto e parlare del maggiordomo che si aggira per casa mettendo a posto le sue cose, chiedendosi "Chissà come si sta divertendo adesso?!"

2) Non è necessario che la scena d'azione sia preparata. Può benissimo essere improvvisa. Ma se è preparata fatelo con cura, non con poche parole.

3) Fermate il tempo! Questo è un piccolo trucco per evidenziare una scena d'azione. Corrisponde a quando, in un film, un'azione viene vista al rallentatore, per evidenziarla.
Vi porto questo piccolo esempio di un lavoretto che io e Max abbiamo iniziato mille anni fa, e che è ancora in gestazione (ma neanche gli elefanti, dico io...!)
Mentre portavano i vassoi all'area di stoccaggio, uno del gruppo fece lo sgambetto a Max, che cadde l'ungo disteso.
Ovviamente può anche andare bene, ma se rallentiamo il tempo, spiegando nel dettaglio quello che avviene, la scena si carica di pathos :)
Mentre portavano i vassoi verso l’area di stoccaggio, furono costretti a passare vicini al tavolo dove William stava facendo casino con i suoi amici; mentre si avvicinavano il gruppetto tacque e ci furono molti sguardi e risatine.
Max fece di tutto per ignorare i ragazzi, ed accelerò il passo, ma proprio per questo e per il vassoio che copriva la visuale, non vide una gamba fasciata da uno stivaletto nero che saettò da sotto il tavolo, proprio mentre passava lui, infilandosi tra le sue gambe.
Over, che aveva notato il movimento, non fece in tempo ad avvertire l’amico: Max iniziò una lunga caduta in avanti, con il vassoio che perdeva piatti di carta, posate, tovagliolini ed un paio di torsoli di mela. Il ragazzo impattò violentemente con la parte anteriore del corpo, parando come poteva con i gomiti.

E si poteva anche allungare :)

4) Non mettete troppa azione! Lara è anche una donna intelligente, e ogni tanto deve riflettere su quello che fa, quindi lasciategli il tempo di ragionare, ogni tanto.






Avatar utente
Nillc
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 8576
Iscritto il: 10 ottobre 2006, 17:31


Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da Nillc » 29 dicembre 2009, 11:22

Non potete chiedere di meglio, ragazzi :) Over è un mago a scrivere le scene d'azione!




Golden Reviewer (209 Golden Award)



Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 11177
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da Talos » 29 dicembre 2009, 11:49

:shock: Mi devo spicciare a terminare tutto...




Golden Reviewer (102 Golden Award)



Avatar utente
Greywolf
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 7255
Iscritto il: 01 novembre 2006, 19:27


Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da Greywolf » 29 dicembre 2009, 16:01

overhill ha scritto:
2) Non è necessario che la scena d'azione sia preparata. Può benissimo essere improvvisa. Ma se è preparata fatelo con cura, non con poche parole.
Che significa "preparare" una scena d'azione? Fare "una telefonata", cioè fare in modo che il lettore si aspetti che di lì a poco succederà qualcosa di molto movimentato? Oppure semplicemente descrivere situazioni come il tempo di attesa per un agguato o il "riscaldamento" di Lara che, con una serie di balzi acrobatici, deve raggiungere la sommità di una torre in cui l'unica scala è mezzo franata?

Per il resto spero di fare del mio meglio ... 17_14

@Talos:
Come mai questa fretta "da bianconiglio"?




Golden Reviewer (120 Golden Award)
| Allievo di Lara |



Avatar utente
overhill
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 6097
Iscritto il: 29 giugno 2007, 20:56

Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da overhill » 29 dicembre 2009, 18:28

Intendo dire che non è indispensabile che la scena d'azione sia attesa dl lettore.

Ci sono diversi scenari, ovviamente, e dipendono da quello che si desidera comunicare:

1) La scena è in fase di stallo (o perché tranquilla o perché è appena finita un'altra scena d'azione). Improvvisamente avviene qualcosa che movimenta la scena.

2) La scena d'azione è già in esecuzione, e si desidera mettere l'accento su un gesto, su un avvenimento, su un oggetto che fa (o non fa) qualcosa. Qui si può rallentare il tempo come dicevo prima.

3) La scena è tranquilla, ma il lettore sa (perché glielo abbiamo detto prima) che c'è un pericolo, e sa che Lara non lo sa. Anche qui possiamo rallentare il tempo, quasi a ritardare il momento in cui sappiamo che succederà qualcosa (noi, Lara no). Da lì in avanti la scena può essere movimentata oppure no, a scelta :)

Ce ne possono essere infiniti altri, ma indicativamente la scelta che potete fare è quella che vi ho indicato.
Ovviamente ci possono essere delle situazioni simili ma miste: ad esempio la persona in pericolo può non essere Lara, mentre la nostra amica "sa" che esiste il pericolo... non può avvertire la persona (è legata, oppure sta guardando da un video...)... eccetera eccetera :)






Avatar utente
Greywolf
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 7255
Iscritto il: 01 novembre 2006, 19:27


Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da Greywolf » 30 dicembre 2009, 16:41

Utilissime spiegazioni! Grazie!

Per ora ho infilato nel racconto un po' di scene d'azione, spero solo di averle descritte bene. Magari faccio passare un po' di giorni e poi le rileggo per vedere se c'è quella vivacità che volevo e che, quando le ho scritte, mi sembrava di averci messo.

C'è anche un altro motivo per il quale è utile rallentare il tempo durante i momenti d'azione: oltre al pathos che aumenta c'è anche una maggior descrizione degli eventi che rende più credibile la scena (almeno io mi ci sono imbattuta). Se si arriva in una fase di stallo nella quale, ad esempio, qualcuno punta un coltello alla gola di Lara (o altre situazioni in cui Lara o altri personaggi sono bloccati e sembrano non avere vie di scampo) non ha molto senso superare lo stallo dicendo: Lara lo disarma e poi lo stende con un montante. Il lettore si chiederà: Bene, ma come diavolo fa a disarmarlo senza far la fine dell'agnello pasquale?. Se invece descrivo i suoi movimenti al meglio, come una mossa di jujitsu oppure, nel caso l'avversario sia alle spalle di Lara, una mossa repentina del capo all'indietro in modo da colpirlo violentemente sul naso con la nuca (cosa che fa mooolto male!), il lettore avrà la sensazione di vedere la scena e la situazione gli apparirà più concreta.

Mi è venuta in mente, poi, una situazione che è all'opposto. Ne "La ballata del mare salato" di Hugo Pratt, Corto Maltese raggiunge Rasputin (con il quale ha un grosso conto in sospeso) all'interno di una capanna e gliele suona di santa ragione.
Ma l'inquadratura, non appena i due si trovano faccia a faccia, si sposta sull'esterno della capanna; non si sente alcun rumore; c'è solo la capanna che è squassata da un evidente marasma interno finché non crolla al suolo. Solo a quel punto ritroviamo i due personaggi: cosa sia successo dentro la capanna durante la rissa viene lasciato alla più sfrenata fantasia del lettore.
Credo che anche una situazione del genere possa essere buona per i momenti d'azione, anche se, francamente, non riesco a creare a parole lo stesso pathos che Hugo Pratt era riuscito a realizzare nelle sue vignette ... (il che non mi pare affatto strano: lui era un genio!).




Golden Reviewer (120 Golden Award)
| Allievo di Lara |



Avatar utente
overhill
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 6097
Iscritto il: 29 giugno 2007, 20:56

Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da overhill » 30 dicembre 2009, 17:02

E' vero!
All'esatto opposto del "rallentare il tempo" c'è il cambio di scena: Lara ha il coltello puntato al collo e un losco figuro la tiene da dietro.
Lui le dice: «Sei pronta a morire?»
E lei: «E tu sei pronto a soffrire?»
La scena si sposta in un altro luogo, dove si racconta qualcosa magari di divertente, di comico o di neutro.
Poi si torna da Lara, che sta in piedi davanti all'uomo che sanguina copiosamente dal naso: «Non eri così pronto, in fondo. Questo ti insegnerà che è meglio non annusarmi i capelli... »

:D






Avatar utente
Greywolf
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 7255
Iscritto il: 01 novembre 2006, 19:27


Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da Greywolf » 30 dicembre 2009, 17:09

OT: mentre aprivo la pagina e leggevo alla radio ascoltavo 610 e c'era il personaggio Alfredo del Monte Castagna che parlava di "cinema de menare" ... (oggi il film analizzato era "300") ... Una coincidenza? Noi di Boyager pensiamo di no ... :asd:




Golden Reviewer (120 Golden Award)
| Allievo di Lara |



Alister
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 2502
Iscritto il: 24 novembre 2007, 16:21

Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da Alister » 31 dicembre 2009, 00:58




Avatar utente
overhill
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 6097
Iscritto il: 29 giugno 2007, 20:56

Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da overhill » 31 dicembre 2009, 08:53

Boyager! :asd:






Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 11177
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da Talos » 31 dicembre 2009, 13:03

@Greywolf: ehehe... giusto termine! Bianconiglio!!!
Scherzo, in questo periodo sto scrivendo il seguito di un mio romanzo, e sono terribilmente in ritardo con la tabella di marcia (l'anno scorso in questo stesso periodo ero al capitolo numero 13 del primo volume, ora sono malapena al 4° del secondo!)... :angry:

Ieri sono andata avanti col racconto di Lara, dovrei riuscire a finirlo entro la fine di Gennaio (spero MOLTO prima, ovviamente) :sbam:




Golden Reviewer (102 Golden Award)


Quello che pensi di me è un problema tuo

Immagine

Avatar utente
Greywolf
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 7255
Iscritto il: 01 novembre 2006, 19:27


Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da Greywolf » 31 dicembre 2009, 15:31

Talos ha scritto:@Greywolf: ehehe... giusto termine! Bianconiglio!!!
Scherzo, in questo periodo sto scrivendo il seguito di un mio romanzo, e sono terribilmente in ritardo con la tabella di marcia (l'anno scorso in questo stesso periodo ero al capitolo numero 13 del primo volume, ora sono malapena al 4° del secondo!)... :angry:
Urka, ma vuoi rifare un "mattone" come "Il Signore degli Anelli"?

("mattone" non perché non mi sia piaciuto, anzi è uno dei miei libri preferiti, però ha un numero di pagine leggermente impegnativo!!!).

9_21

Comunque buon lavoro! ;)




Golden Reviewer (120 Golden Award)
| Allievo di Lara |



Avatar utente
Talos
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 11177
Iscritto il: 20 marzo 2009, 16:06




Tomb Raider 4
Tomb Raider 2

Re: [Linee guida] Le scene d'azione

Messaggio da Talos » 02 gennaio 2010, 11:45

Grazie Grey! Assolutamente no, era un quadernone formato A4 di 160 pagine circa... non mi ricordo mai il numero esatto!
IL primissimo invece che ho scritto (dal 2004 al 2007) è di 190 pagine (sempre A4)! :sbam:




Golden Reviewer (102 Golden Award)



Bloccato