NovanTopolino: Mickey Mouse compie 90 anni!

1928-2018

Spazio dedicato a cinema, serie TV, spot, bloopers, libri, fumetti, musica e molto altro / Chat about movies, TV series, spot, bloopers, books, comics, music and more
Rispondi
Avatar utente
Blu
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 25291
Iscritto il: 10 gennaio 2003, 17:30



Tomb Raider 3 Gold

NovanTopolino: Mickey Mouse compie 90 anni!

Messaggio da Blu » 18 novembre 2018, 03:00

Oggi 18 Novembre 2018 Topolino compie 90 anni :D !!


Immagine


Tutto il mondo festeggia oggi con tantissime iniziative il Topo più famoso e amato di tutti i tempi da grandi e piccini, e così abbiamo deciso di celebrarlo anche noi 24_117 : Max aka @Nillc, grande appassionato Disney autore degli speciali Disney Story (storia, gloria e lati nascosti dell'Impero Disney) e lo spin off Disney ITALIAN Story, ha realizzato per l'occasione "NOVANTOPOLINO", una raccolta di novanta curiosità su Topolino che subito vi proponiamo :D


Immagine


90 curiosità sul vegliardo roditore più famoso del mondo, TOPOLINO, che oggi compie 90 anni!

  1. Il compleanno di Topolino cade convenzionalmente il 18 novembre, giorno in cui, nel 1928, presso il Colony Theatre di New York fu proiettato per la prima volta Steamboat Willie.

  2. Sembra che Topolino sia ispirato a un vero topo (più probabilmente un criceto o una cavia americana) che Walt Disney aveva come animale da compagnia quand'era bambino.
  3. Il primo cartone di Topolino, in realtà, non fu Steamboat Willie, che di fatto è il terzo: a maggio del 1928 Disney aveva proiettato in un cinema campione Plane Crazy, ma non aveva trovato un distributore; ad agosto l'animatore aveva terminato la produzione di Gallopin' Gaucho, ma non lo rilasciò per perfezionare la sincronizzazione col sonoro di Steamboat. Quest'ultimo fu di fatto il primo cartone a essere visto dal grande pubblico.



  4. I primi cortometraggi di Topolino non incontrarono affatto il favore dei potenziali distributori; addirittura uno di loro respinse il progetto dichiarando che “un topo gigante avrebbe terrorizzato bambini e donne incinte”.
  5. Walt Disney aveva creato un altro personaggio prima di Topolino, Oswald il Coniglio Fortunato, ma perse i diritti d'utilizzo; Topolino si ispira a questo personaggio, ma con un disegno più semplice da realizzare. Entrambi i personaggi si ispirano a Felix the Cat.

    Immagine
  6. Insieme a Topolino debuttò anche la sua eterna fidanzata, Minerva “Minnie” Mouse. Il gattone che appare insieme a loro in Steamboat Willie non è Gambadilegno, il quale tra l'altro esisteva già da tempo, ma un personaggio di nome Terrible Tom, che non fu mai più riutilizzato.
  7. Walt Disney disegnò Topolino solo negli sketch preparatori e al massimo nei primi due cortometraggi realizzati prima di Steamboat Willie; successivamente si dedicò solo alla sceneggiatura e alla regia dei cortometraggi, lasciando il disegno a Ub Iwerks.
  8. Si dice che Iwerks, per disegnare la celebre sagoma di Topolino, abbia usato come modello una composizione ottenuta disponendo a triangolo una moneta da un dollaro e due da 25 centesimi.
  9. Un'altra versione vuole che la sagoma di Topolino riprenda quella di un cineproiettore dell'epoca: il tondo più grande sarebbe l'oculare, i due più piccoli le bobine.
  10. Il nome che Walt Disney aveva pensato per il suo personaggio era inizialmente Mortimer “Mortie” Mouse, ma sua moglie Lillian gli suggerì di trovarne uno più simpatico e giovanile. In seguito l'animatore avrebbe utilizzato il nome Mortie per altri tre personaggi: il nipotino Tip, un rivale di Topolino (da noi noto come Topesio) e un anziano zio di Minnie, quest'ultimo apparso solo nelle strisce a fumetti.
  11. Il nome completo di Topolino è Michael Theodore Mouse, per gli amici Mickey.
  12. Il nome completo di Minnie è Minerva Mouse. Lei e Topolino hanno dunque lo stesso cognome.
  13. Il successo di Steamboat Willie fu tale che Disney decise di proseguire nella produzione della serie a cartoni animati in bianco e nero, che durò fino al 1935, per un totale di 66 film.
  14. Nei primi cortometraggi, Topolino appare come un antieroe che fa dispetti, molesta Minnie e agisce come un bellimbusto; la sua personalità sarà gradualmente addolcita.
  15. Nei primi film di Topolino appaiono tantissimi personaggi, alcuni dei quali diventeranno sue spalle fisse e, nel caso di Paperino, meriteranno una serie a parte. In alcuni casi, come quelli di Orazio e Clarabella, inizialmente i personaggi sono animali non antropomorfi, e guadagneranno solo in seguito la capacità di camminare e parlare; Pluto, invece, è da subito concepito come il cane di Topolino, e tale rimarrà.
  16. In The Opry House (1929), sesto cartone di Topolino, il Nostro indossa per la prima volta i guanti; sebbene servano principalmente a evidenziare i movimenti delle dita sul pianoforte, diventeranno una costante del personaggio, che in precedenza aveva le mani nere.

  17. A tal proposito, Topolino ha solo quattro dita per risparmiare tempo e risorse durante l'animazione; questo espediente fu poi adottato anche per molti altri personaggi, non solo dalla Disney, e dura a tutt'oggi, nonostante le tecnologie permettano di animare agevolmente anche il quinto dito.
  18. In When the cat's away Topolino e Minnie hanno le dimensioni canoniche di... topi! È l'unico caso registrato: in tutti gli altri film, i personaggi avranno proporzioni umane.

  19. Il primo a pronunciare una frase in un cartone di Topolino... non fu Topolino! In The Barnyard Battle (1929) è Gambadilegno a impartire un breve ordine. Topolino dovrà attendere il cartone immediatamente successivo, The Karnival Kid, per dire la sua prima frase: “Hot dogs!”. Com'è noto, era Walt Disney a dargli la voce.

  20. In effetti, Topolino fu il primo personaggio dei cartoni animati a parlare in assoluto.
  21. Nel 1931 Topolino fa un brevissimo cameo in Bimbo's Initiation, cartone animato della casa di produzione concorrente alla Disney, i Fleischer Studios. Lo potete vedere al secondo 36.

  22. Nel 1932 Topolino appare per la prima volta in technicolor nel cortometraggio promozionale Parade of the Awards Nominees, realizzato per la Notte degli Oscar. Non si tratta tuttavia di un cartone animato ufficiale della serie.

  23. Sebbene avesse realizzato cortometraggi a colori già nel 1930, Disney continuò a produrre i cartoni di Topolino in bianco e nero, certo che il passaggio al colore avrebbe snaturato il personaggio. Tuttavia, un sondaggio del 1934 evidenziò che Topolino stava perdendo prestigio, e che Popeye fosse più popolare di lui: si pensa che fu questo il motivo che indusse Walt a passare al colore.
  24. Il primo cartone animato a colori di Topolino fu The Band Concert del 1935, il quale inaugurò tra l'altro la nuova serie Mickey Mouse, la quale, nonostante una lunga pausa tra il 1953 e il 1995... è ancora in corso! L'ultimo corto (di 124 totali), Get a horse!, è infatti stato distribuito nel 2013 insieme al film Frozen.
  25. Nel 1953 uscì l'ultimo cartone ufficiale della serie Mickey Mouse, dal titolo The Simple Things. Non si conoscono le motivazioni ufficiali per la lunga pausa: molti ipotizzano che essa sia dovuta alla morte di Disney, ma essa avvenne solo dodici anni dopo. In ogni caso la serie fu ripresa nel 1995, quando fu rilasciato il corto Runaway Brain.
  26. Nel 1939, a partire dal cortometraggio The Pointer, Topolino viene disegnato con gli occhi provvisti di iridi e pupille; questo design, già sperimentato in realtà nel cortometraggio promozionale Mickey's Surprise Party dello stesso anno, servì al rilancio del personaggio avvenuto l'anno dopo con il segmento L'apprendista stregone del film Fantasia.

    Immagine
  27. Walt Disney diede la voce a Topolino fino al 1947: lasciò il ruolo col cortometraggio Mickey's Delayed Date. Fu sostituito da Jimmy McDonald's, che aveva già prestato la voce al personaggio nel segmento di Bongo e i tre avventurieri dello stesso anno, e che subentrerà nei cortometraggi a partire da Mickey Down Under.
  28. Si dice che Walt Disney abbia deciso di doppiare lui stesso Topolino poiché era insoddisfatto degli attori sottoposti al provino, e che abbia interrotto la sua attività poiché la sua voce era stata danneggiata dal fumo; in realtà non esistono prove di nessuno dei due assunti.
  29. Oltre a Topolino, inizialmente Walt Disney doppiava anche Minnie! Tuttavia questo si verificò solo nei primissimi cortometraggi: già nel 1930 la fidanzata di Topolino fu doppiata da Marjorie Ranston.
  30. Topolino ha recitato in oltre 200 film: oltre alle due serie eponime (la prima in bianco e nero e l'altra a colori), è apparso in molti corti della serie dedicata a Pluto e in due mediometraggi (Il Canto di Natale di Topolino del 1983 e Il Principe e il Povero del 1985). Inoltre, è apparso come guest star in Chi ha incastrato Roger Rabbit?. Il tutto considerando solo le sue apparizioni cinematografiche: considerando anche le produzioni per TV e home video si arriva a circa 500 presenze.
  31. In tutta l'immensa produzione di materiale filmico con Topolino protagonista, si contano solo due casi di censura: il primo è una scena dello stesso Steamboat Willie, tagliata dalla versione finale perché Topolino suona le mammelle di una maialina come xilofono; il secondo è in una scena di Mickey's Mellerdrammer (1933) in cui Topolino prende in giro gli afroamericani indossando una maschera stereotipata.

  32. Anche quando non è il protagonista ufficiale, Topolino appare spesso in film Disney, Pixar e perfino di altre case di produzione, nascosto qua e là nei fotogrammi dei film.
  33. Topolino ha la sua stella sulla Walk of Fame di Hollywood. Essa gli fu regalata nel 1978, per il suo cinquantesimo compleanno.

    Immagine
  34. Topolino fa il suo debutto sulla carta stampata nel 1930, quando sui giornali americani appare la prima striscia a lui dedicata. Si tratta di una trasposizione ampliata del cortometraggio Plane Crazy, sceneggiata da Walt Disney e disegnata da Ub Iwerks. Al disegnatore subentrò poi Floyd Gottfredson, che disegnerà Topolino per 50 anni.

    Immagine
  35. Tutti gli amici di Topolino sono sempre apparsi prima nei cartoni animati e poi nelle strisce a fumetti. L'unica eccezione sono Tip e Tap (in originale Mortie & Ferdie), che apparvero nei fumetti nel 1932 e solo nel 1934 in un cortometraggio, Mickey's Steamroller. Bisogna però notare che questa sarà la loro unica apparizione cinematografica!

  36. Sebbene lo chiamino “zio”, Tip e Tap ufficialmente non sono consanguinei di Topolino: nella loro prima apparizione gli vengono affidati da un'anziana signora di nome Amalia Fieldmouse, con la quale condividono il cognome. In alcuni paesi si è ipotizzato che si tratti della sorella di Topolino, e sono state realizzate storie con lei come protagonista.

    Immagine

    Immagine
  37. Nelle storie originali americane non viene mai menzionato il nome dei genitori di Topolino, né di alcun suo parente. Al contrario conosciamo diversi parenti di Minnie.
  38. In Italia, alcuni autori (massimamente Romano Scarpa) idearono parenti di Topolino che poi furono adottati anche all'estero: è il caso, ad esempio, di zia Topolinda.
  39. I cambiamenti grafici di Topolino nei cartoni animati (le pupille, il cambio di abiti) si rifletterono automaticamente e immediatamente sulle strisce a fumetti.
  40. Nel 1933 Walt Disney affermò che, sebbene il matrimonio tra Topolino e Minnie non sia mai stato mostrato, esso è effettivamente avvenuto e dunque i due sono sposati!
  41. Topolino abita a Topolinia (in originale Mouseton) in Via dell'Olmo 18 (18, Elm Street).
  42. In Chi ha incastrato Roger Rabbit? Topolino appare in una scena assieme al suo “rivale” Warner Bros, Bugs Bunny. Ciò avvenne perché la Disney e la WB acconsentirono al prestito dei loro personaggi, ma solo se avessero avuto lo stesso screen-time. Per lo stesso motivo, Paperino appare insieme a Daffy Duck nella stessa scena.

    Immagine
  43. Il ruolo di Topolino ne L'apprendista stregone fu scritto inizialmente per Cucciolo, uno dei Sette Nani di Biancaneve (1937); tuttavia Disney decise di assegnarlo alla sua creatura preferita, la cui popolarità stava calando in favore di quella degli altri personaggi nel frattempo creati.
  44. Wayine Alwin subentrò a Jimmy McDonald nel doppiaggio di Topolino a partire dal 1977 e fino al 2009. Sua moglie Russi Taylor divenne la doppiatrice di Minnie.
  45. Nel 1950 fu lanciato sulle emittenti statunitensi il famoso Mickey Mouse Club, che con varie pause e formule rinnovate andò in onda fino agli anni 2000. Si tratta del primo programma televisivo interamente dedicato a un personaggio di fantasia.
  46. È possibile incontrare Topolino in tutti i parchi Disneyland del mondo. Il design del suo costume fu disegnato dallo stesso Walt Disney nel 1956, durante l'allestimento del primo parco divertimenti.
  47. Nei parchi Disneyland, come nei film, è possibile individuare la sagoma di Topolino nascosta tra gli elementi d'arredo, le decorazioni e i macchinari delle attrazioni.
  48. Il solo sfruttamento del copyright di Topolino fa incassare alla Disney circa 7 miliardi di dollari all'anno.
  49. In Italiano, Topolino si è sempre chiamato Topolino; tuttavia nel 1935 la Mondadori, divenuta licenziataria delle pubblicazioni di Topolino nel nostro paese, per qualche tempo cercò di tornare al nome Mickey.
  50. È stato calcolato che, nel corso della sua carriera cinematografica, Topolino abbia indossato ben 175 abiti diversi.
  51. Il primo oggetto di merchandising ispirato a Topolino fu un quaderno con la sua immagine stampata in copertina, uscito nel 1930. Il primo bambolotto con le sue fattezze uscì lo stesso anno.
  52. Il famoso orologio Ingersoll, le cui lancette sono le braccia di Topolino, introdotto sui mercati nel 1933, è tuttora in produzione.

    Immagine
  53. In totale, Topolino ha ricevuto ben dieci nomination agli Oscar; tuttavia ha vinto una sola volta, col cortometraggio del 1942 Lend a Paw, nel quale tra l'altro Topolino fa solo una comparsa...
  54. … Tuttavia nel 1933 Walt Disney ha vinto un Oscar al merito per aver creato Topolino.
  55. Nel 1934 un gigantesco gonfiabile di Topolino sfilò per le strade di New York durante la tradizionale parata natalizia organizzata da Macy's. A tutt'oggi è ancora uno dei personaggi presenti e più attesi (la parata però si tiene nel Giorno del Ringraziamento e non più a Natale).

    Immagine
  56. Inizialmente Disney voleva chiamare il suo parco divertimenti Mickey Mouse Village. Si doveva trattare di un piccolo luna park da costruire accanto ai suoi studios.
  57. Il settimanale Topolino edito da Nerbini nel 1930, fu il primo giornale al mondo interamente dedicato a Topolino: in America le sue storie a fumetti, distribuite dal King Features Syndicate, venivano pubblicate sui quotidiani. Solo a partire dal 1950 Topolino godrà di una sua testata in patria, ma nel frattempo altri giornali eponimi erano stati varati in altre parti del mondo.
  58. A partire dal 1929 e cominciando da Truman, tutti i Presidenti americani hanno posato in una foto con Topolino, a eccezione di Lyndon Johnson e di Donald Trump, il quale tuttavia ha una foto insieme a lui scattata quando non era presidente e, essendo attualmente in carica, potrebbe rimediare fino alla fine del mandato.
  59. A proposito di Presidenti: in America il nome Mickey Mouse era quello più utilizzato per rendere le schede nulle durante le votazioni, quando ancora si votava scrivendo il nome del candidato.
  60. Durante la II Guerra Mondiale due aerei bombardieri furono chiamati rispettivamente Mickey e Minnie Mouse; inoltre il nome in codice dello Sbarco in Normandia era Mickey Mouse.
  61. Curiosamente, un giorno prima del primo compleanno di Topolino (il 17 novembre 1929) fece la sua prima apparizione un altro personaggio leggendario, Popeye: tuttavia è bene specificare che Braccio di Ferro fu prima protagonista dei fumetti e solo successivamente approdò al cinema, mentre per Topolino fu il contrario. È buffo però che i due compiano gli anni in due giorni consecutivi!
  62. Una leggenda vuole che, pochi attimi prima di morire, Walt Disney abbia scritto il nome Mickey Mouse su un pezzetto di carta.
  63. In quasi tutte le lingue nelle quali è tradotto, Topolino mantiene il nome originale Mickey Mouse, talvolta traslitterato per adeguarsi alla fonia locale (come il croato Miki Maus). In altre lingue si è mantenuto il significato del nome (rendibile in italiano come “Michelino Topo”): ad esempio la traduzione spagnola era “el Ratòn Miguelito”, sostituito in tempi più recenti da “Ratòn Mickey”. Le uniche lingue a fare eccezione sono l'italiano e il norvegese: in quest'ultima lingua Topolino si chiama “Musse Pigg” (che suona come “il topolino astuto”).
  64. Alcune storie italiane di Topolino sono state tradotte in latino: in questo idioma il suo nome diventa “Michael Musculus”, traduzione diretta del nome originale (“musculus” in latino è un diminutivo di “mus”, topo).

    Immagine
  65. Nel 1968 l'astronauta Wally Schirra portò con sé un pupazzetto di Topolino a bordo dell'Apollo 7, navicella che orbitò attorno alla Terra. È proprio il caso di dire che Topolino abbia raggiunto anche lo spazio!
  66. Topolino è ufficialmente e permanentemente bandito dall'Iran; è stato bandito nella Germania nazista e dalle Olimpiadi in Corea (1988) per ragioni politiche, mentre in Romania, nel 1935, si decise di non proiettare i suoi cortometraggi poiché i cinema erano appena stati importati e si temeva che il pubblico sarebbe rimasto troppo impressionato alla vista di un topo alto tre metri.
  67. Esiste inoltre una legge del 1932 che proibisce l'utilizzo di qualsiasi immagine di Topolino nei negozi di alcoolici di Seattle. I motivi non sono chiari, nondimeno la legge non è mai stata abrogata.
  68. Il partito fascista italiano proibì tutti i fumetti di importazione americana a eccezione di quelli di Topolino. Questa legge viene chiamata “Eccetto Topolino” e si dibatte sul perché sia stata messa in atto. Dal 1944, tuttavia, anche Topolino fu censurato e sostituito da un personaggio di nome Tuffolino.

    Immagine
  69. Secondo uno studio americano, l'immagine di Topolino viene riconosciuta dalle persone di tutto il mondo più di quella di Babbo Natale.
  70. Nel 1993 a Disneyland fu installata una statua denominata Partners, che ritrae Walt Disney e Topolino che camminano tenendosi per mano. Successivamente una copia di quest'opera è stata prodotta per ciascuno dei parchi Disney.

    Immagine
  71. Negli anni '70, in piena discomania, la Disney rilasciò Mickey Sings the Disco, una compilation di brani dance cantati da Topolino (si trattava di campionamenti di alcune linee di dialogo remixate con un sound dance). L'album ricevette un disco di platino.

    Immagine
  72. Negli anni '50, quando Topolino fu ridisegnato per la TV, si decise di eliminare la sua coda: essa era difficile da disegnare e da rendere evidente. Solo nel 2013 Topolino riacquistò la sua coda, quando fu messa in produzione una serie di cortometraggi dal design vintage destinati alla TV.
  73. Sin dai suoi primordi, le orecchie di Topolino sono disegnate in modo che appaiano rotonde da qualsiasi angolazione le si guardi. Questo espediente, dovuto principalmente a necessità artistiche, ha reso la sua sagoma inconfondibile.
  74. Sull'età di Topolino nei fumetti, allo stato attuale c'è uniformità praticamente mondiale nel considerarlo all'incirca tra i 30 e i 40 anni; negli anni '30, tuttavia, era abbastanza frequente che il personaggio passasse con nonchalance dall'adolescenza all'età adulta e viceversa, o addirittura risultasse simile a un bambino.
  75. L'attuale produzione a fumetti aventi per protagonista Topolino avviene quasi esclusivamente in Europa (Italia, Olanda e Francia in particolare) e in America Latina. Negli Stati Uniti la produzione a fumetti è praticamente ferma da trent'anni, in favore di produzioni cinematografiche e televisive.
  76. La famosa Fiat 500 “Topolino”, in realtà, originariamente era chiamata così poiché le sue ridotte dimensioni la rendevano simile a un piccolo topo; tuttavia la sua effettiva somiglianza con la famosa 113 fece pensare al grande pubblico che effettivamente si trattasse di una riproduzione dell'auto di Topolino, tanto che quando fu commercializzata in Inghilterra molte testate la pubblicizzarono come “Mickey's Car”!

    Immagine
  77. A proposito della 113: in un cartone animato del 1936, Mickey's rival, l'auto di Topolino viene ritratta come capace di pensare e agire.

  78. In lingua originale, oltre a Walt Disney, Topolino è stato doppiato da un totale di dodici attori, alcuni dei quali hanno tuttavia sostenuto il ruolo per brevissimi periodi. Tra questi ricordiamo Clarence Nash (celebre in realtà per essere la voce storica di Paperino), Jimmy McDonald (che subentrò a Disney stesso) e Wayne Allvine. Attualmente, la voce ufficiale di Topolino è quella di Chris Diamantopoulos.
  79. Per più di un decennio dopo la sua nascita,Topolino non fu doppiato in italiano: i cortometraggi venivano proiettati nei cinema nostrani in lingua originale. Bisognerà aspettare il 1940 per sentire Topolino esprimersi nella nostra lingua: in quell'anno arriva Fantasia, doppiato in America dall'attore brasiliano José Oliveira, che recitava tutti i dialoghi italiani compreso Topolino. Quel doppiaggio è tuttavia andato perso.
  80. I primi doppiaggi di Topolino eseguiti in Italia risalgono agli anni '50. Per ottenere la sua voce sottile e in falsetto fu scelto un ragazzino di 11 anni, Claudio Sorrentino. Anche di questi doppiaggi non rimane più nulla.
  81. L'attore che ha caratterizzato meglio Topolino in italiano è il celebre Oreste Lionello, che lo ha doppiato per circa vent'anni.
  82. Dagli anni '70 a oggi una decina di attori hanno prestato la voce a Topolino, in doppiaggi più o meno ufficiali; il suo doppiatore ufficiale è attualmente Alessandro Quarta, che gli presta la voce dal 1990.
  83. La celebre copertina di Topolino “libretto” numero uno, uscito nell'aprile del 1949, è un ricalco modificato di un disegno apparso in un libro illustrato del 1941. Non si conosce il nome dell'autore originale... e nemmeno di chi ha eseguito il ricalco: è probabile che si tratti di Ambrogio Vergani, che illustrò le copertine dei numeri successivi, ma alcuni critici ritengono probabile sia stato lo stesso Mario Gentilini, il quale, oltre a dirigere Topolino per quarant'anni, era anche un valido disegnatore.

    Immagine
  84. Topolino apparve nello stesso “costume” della copertina del primo numero (con colbacco e scettro da majorette) in altre due copertine del giornale: quella del numero 1000 (gennaio 1975) e quella del numero 1500 (agosto 1984).
  85. La prima serie di francobolli dedicati a Topolino furono emessi dalla Repubblica di San Marino nel 1970.

    Immagine
  86. Nel 1990 un gigantesco Topolino apprendista stregone gonfiabile accoglieva i visitatori della Fiera Campionaria di Milano.

    Immagine
  87. Topolino è protagonista di ben 48 videogames ufficiali, usciti a partire dal 1980 fino ai giorni nostri su diverse piattaforme.
  88. Uno solo dei molti videogames di cui Topolino è protagonista ebbe scarso successo: si tratta di Fantasia: the game, creato nel 1991 e basato sul segmento de L'apprendista Stregone di Fantasia. A causa della brevità e dei controlli di gioco mal gestiti, il videogame ottenne recensioni disastrose e di conseguenza vendette pochissimo. Roy Disney, nipote di Walt e allora amministratore delegato della WDC, chiese immediatamente il ritiro e la distruzione di tutte le copie invendute del gioco, per mantenere integra la reputazione del marchio.

    Immagine
  89. Frank Thomas, uno dei Grandi Nove disegnatori storici dei Disney Studios, poco dopo la morte di Walt Disney affermò “Se volete rivedere Walt, guardate Topolino: sono la stessa cosa. Era impossibile distinguere l'uno dall'altro: Walt era Topolino, e Topolino era Walt”.
  90. OGGI TOPOLINO COMPIE 90 ANNI!!!!

Immagine


Grazie Nillc per averci regalato questa carrellata ricca di tante chicche riguardo Mickey Mouse 3_325 ... tantissimi auguri Topolino :D 24_117 !!!


30_411






Golden Reviewer (157 Golden Award)
| Predatore



Avatar utente
Blu
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 25291
Iscritto il: 10 gennaio 2003, 17:30




Tomb Raider 3 Gold

NovanTopolino: Mickey Mouse compie 90 anni!

Messaggio da Blu » 18 novembre 2018, 16:01

Dal punto di vista editoriale sono molte le iniziative nate per omaggiare Topolino :) , per l'occasione potete trovare in edicola il settimanale Topolino n.3286, un numero speciale da collezione con storie realizzate da grandi artisti Disney, un viaggio nella storia presente, passata e futura del celebre topo :D

Per gli appassionati e collezionisti fortunati (sono andate a ruba XD ), in edicola è possibile anche trovare a 4,90€ l'edizione speciale con allegata all'albo la statuina 3D Topolino Gold limited edition :D

Immagine

(ho girato mezzo centro, ma l'ho trovata :D ... la copertina, che mette a confronto i Mickey Mouse di ieri e di oggi e che ha ispirato anche la skin di questo forum :) , è di Silvia Ziche :D )

Ma non solo, Panini per celebrare il 90esimo anniversario della prima apparizione di Topolino ha realizzato anche un album di figurine, "Topolino Sticker Story" con all'interno una storia inedita di Casty :D

Dell'album è disponibile, solo online sullo store Panini, una versione Limited Edition denominata “Golden Years”, a tiratura limitata e numerata (sole 1.000 copie), che comprende l'album cartonato con una preziosissima copertina a effetto tela, maxicard con effetto oro ed embossatura, litografia originale di Cavazzano su carta Tintoretto e 3 bustine :D

Immagine

Correte in edicola :D !!




Golden Reviewer (157 Golden Award)
| Predatore



Avatar utente
Blu
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 25291
Iscritto il: 10 gennaio 2003, 17:30




Tomb Raider 3 Gold

NovanTopolino: Mickey Mouse compie 90 anni!

Messaggio da Blu » 27 novembre 2018, 10:40

Altra chicca (abbordabile :oops: ) per collezionisti: per festeggiare il 90esimo anniversario, Poste Italiane aveva realizzato l'anno scorso un foglietto con 8 francobolli stampati dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato con disegni realizzati da Giorgio Cavazzano che immortalavano alcune istantanee della storia di Topolino (e i suoi grandi amici) :)


Immagine


Dalla pagina dedicata:

Da sinistra a destra i francobolli raffigurano rispettivamente:
1. Topolino alla guida di un vaporetto tratto da Steamboat Willie (1928), il primo disegno animato di Mickey Mouse realizzato da Walt Disney e Ub Iwerks, e che rappresenta la nascita ufficiale del personaggio;
2. Topolino e Minni di Floyd Gottfredson nelle strisce a fumetti degli anni Trenta;
3. Topolino e Pippo rilanciati in un rinnovato look da Floyd Gottfredson degli anni Quaranta;
4. Topolino e Pluto di Paul Murry negli anni Cinquanta;
5. Topolino nel ruolo di Dante e Pippo in quello di Virgilio in una rivisitazione della più importante opera della letteratura italiana La Divina Commedia di Dante Alighieri che il pittore e scultore italiano Angelo Bioletto illustrò nel 1950 per il giornale “Topolino”;
6. Topolino e Atomino Bip Bip del fumettista italiano Romano Scarpa del 1959;
7. Topolino e Pippo in versione fantasy tratti dalla famosa saga della Spada di Ghiaccio ideata da Massimo De Vita nel 1982;
8. Topolino e Minni di Giorgio Cavazzano. In ognuno è riprodotto, in alto a sinistra, il logo della Disney e, in basso, la firma di Giorgio Cavazzano.
A commento dell’emissione è stato realizzato il bollettino illustrativo con articolo a firma di Luca Boschi, fumettista, giornalista e blogger italiano.

I francobolli sono ancora acquistabili e recuperabili in Posta (o anche su ebay) :D , ma ne sono state realizzate anche otto repliche metalliche anticate che trovate in edicola insieme a Topolino 3288 (questa settimana da mercoledì) - 3289 - 3291 - 3292, al ritmo di due per numero (sarà disponibile anche un bel raccoglitore :) ).

Immagine

Personalmente credo che recupererò il foglietto semplice, ma anche queste repliche sono molto belle :D




Golden Reviewer (157 Golden Award)
| Predatore



Ginevra Lussi
New TR Player
Messaggi: 27
Iscritto il: 05 dicembre 2018, 10:27

NovanTopolino: Mickey Mouse compie 90 anni!

Messaggio da Ginevra Lussi » 18 febbraio 2019, 11:23

Incredibile... Un cartone animato così vecchio e allo stesso tempo attuale e pieno di fascino :love:






Rispondi