Shadow of the Tomb Raider: The Serpent's Heart

quinto DLC di SotTR in rilascio il 05.03.2019

Forum dedicato a discussioni, aiuti, media e altro su Shadow of the Tomb Raider / General discussion, help, tips and media on SOTTR
Rispondi
Avatar utente
Nillc
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 8551
Iscritto il: 10 ottobre 2006, 17:31

Shadow of the Tomb Raider: The Serpent's Heart

Messaggio da Nillc » 26 febbraio 2019, 20:15

Il prossimo DLC di Shadow of the Tomb Raider, il quinto, uscirà il 5 marzo e si intitolerà The Serpent's Heart :)

Immagine




Golden Reviewer (208 Golden Award)



Avatar utente
Davidebre
Average TR Player
Average TR Player
Messaggi: 390
Iscritto il: 28 dicembre 2012, 01:02

Shadow of the Tomb Raider: The Serpent's Heart

Messaggio da Davidebre » 27 febbraio 2019, 15:23

Lo screen è bellissimo :love: Poi il 5 marzo, la data di uscita di Tr2013 :)






Avatar utente
Blu
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 25252
Iscritto il: 10 gennaio 2003, 17:30




Tomb Raider 3 Gold

Shadow of the Tomb Raider: The Serpent's Heart

Messaggio da Blu » 05 marzo 2019, 10:30

"Il Cuore del Serpente" è online :D

Immagine

... a più tardi per i commenti sui contenuti di questo DLC :approved:




Golden Reviewer (157 Golden Award)
| Predatore



Avatar utente
Davidebre
Average TR Player
Average TR Player
Messaggi: 390
Iscritto il: 28 dicembre 2012, 01:02

Shadow of the Tomb Raider: The Serpent's Heart

Messaggio da Davidebre » 05 marzo 2019, 14:37

Ok i DLC migliorano di volta in volta a quanto pare, questo credo sia il mio preferito al momento. Il vestito ingame è molto carino, non ci sono caricamenti a parte l'entrare e uscire dalla tomba. La storia è sorprendetemente decente e anche la tomba molto bella, una delle più "TR" vecchio stile. Ho adorato in particolar modo Lara/Benny, il suo modo di fare e parlare.

Non aprite se non avete giocato, ci sono delle cit. :D
► Mostra testo







Avatar utente
NikNik95
Advanced TR Player
Advanced TR Player
Messaggi: 1376
Iscritto il: 14 maggio 2010, 18:04

Shadow of the Tomb Raider: The Serpent's Heart

Messaggio da NikNik95 » 05 marzo 2019, 19:24

Ma solo a me nello Store di PlayStation non è disponibile? :?




Bronze Reviewer (15 Bronze Award)



Avatar utente
Davidebre
Average TR Player
Average TR Player
Messaggi: 390
Iscritto il: 28 dicembre 2012, 01:02

Shadow of the Tomb Raider: The Serpent's Heart

Messaggio da Davidebre » 05 marzo 2019, 20:36

NikNik95 ha scritto:
05 marzo 2019, 19:24
Ma solo a me nello Store di PlayStation non è disponibile? :?
Per qualche motivo non appare tra i componenti aggiuntivi nella pagina di gioco, ma c'è nello store.
Apri lo store e cerca "tomb raider" e scorri in giù, o "shadow of the tomb raider serpente" e lo trovi.






Avatar utente
SirCroft
Moderator
Moderator
Messaggi: 11296
Iscritto il: 17 marzo 2007, 22:20



Tomb Raider 3

Shadow of the Tomb Raider: The Serpent's Heart

Messaggio da SirCroft » 08 marzo 2019, 15:02

Eccomi anch'io :D

Quando ho scaricato l'aggiornamento relativo alla tomba, mi sono sorpreso che fosse così pesante. In effetti, 10 GB sembravano davvero tanti e ciò mi ha fatto ben sperare nella grandezza dell'espansione. Alla fine, però, la missione immediatamente precedente all'ingresso nella tomba si riduce a diverse sezioni animate (e credo si spieghi così la pesantezza del download) e a un'ulteriore area accessibile dalla zona "vietata" a Paititi (quella in cui è necessario entrare mascherati).

In generale, apprezzo davvero la presenza dei nemici. L'ho detto più volte: pur non essendo un fan degli scontri, in Shadow se ne avverte parecchio la mancanza, specie perché si è pieni di abilità e armi che non si sa mai come usare, se non si riavvia il gioco o non si carica un checkpoint precedente. Ora più che mai credo che si senta la mancanza di una modalità di replay, specie anche in correlazione con alcuni obiettivi che si possono sbloccare solo in battaglia. La mancanza di scontri a fuoco, sbilanciata completamente a favore dell'esplorazione, sul lungo termine è stata, a mio parere, una scelta che non ha pagato in termini di godibilità del prodotto. Esplorare è sì divertente - e gli scenari sono spesso maestosamente ben realizzati - ma la mia sensazione è quella di trovarmi spesso di fronte ad una grande vetrina in cui ben poco si può effettivamente toccare. Si può fare solo quello che hanno deciso i programmatori e allontanarsi dal sentiero principale è praticamente impossibile. A questo, probabilmente, sarebbero serviti più scontri a fuoco: a riempire un po' quel vuoto e a far risultare meno evidenti certe mancanze.

La tomba di per sé, devo ammetterlo, non mi è piaciuta molto perché si configura come una lunga fase platform che assomiglia di più a quanto visto in Guardian Of Light o in Temple Of Osiris che ad un main title della serie. In un ambiente del genere, oltre che all'acqua inavvicinabile perché piena di piranha (citazione carina di TR3, sì, ma in TR3 l'acqua coi piranha non era configurata così marcatamente dalle dinamiche trial and error), si poteva inserire qualche elemento più archeologico in senso stretto e anche un po' più specificamente esplorativo. Fra le varie fasi con le piattaforme che affondano, progressivamente più difficili, sarebbe stato bello trovare dei puzzle ambientali meno mortali o comunque la necessità di ricavare percorsi osservando più attentamente l'ambiente (come del resto è già successo in alcuni DLC precedenti e anche nel gioco principale in alcune sezioni particolarmente riuscite).

All'arrivo alla parte finale della tomba, con la colonna rotante in cui se si cade si finisce in acqua divorati dai piranha, ho riscontrato che, sostanzialmente, le cadute in acqua (o nel vuoto, come è stato per la Prova dell'Aquila nel gioco principale), sono ancora una volta dovute all'impianto (troppo, a mio parere) spiccatamente trial and error del gioco, nel senso che se "becchi" il momento giusto per saltare allora procedi, altrimenti l'animazione non va a buon fine, Lara cade e tanti saluti. Non che questo non succedesse nei TR classici, certo - ma allora Lara godeva di una libertà maggiore di esplorazione dell'ambiente e non ogni passo era calibrato per essere una prova tanto mortale da ucciderla. Soprattutto, era lasciato un certo margine di spazio al giocatore per sottrarsi al game over, senza dover necessariamente legare questa possibilità ai quick-time events o all'individuazione del pericolo con l'istinto di sopravvivenza o con la comparsa del tasto da premere per disattivare la trappola.
Si potrebbe obiettare che in Ossessione Mortale a questo si può ovviare, ma ancora una volta mi viene da dire che prima di buttare tutto sull'estremo opposto (del tipo che se si va al game over tocca ricominciare da 6 ore prima), credo si possa trovare un impianto/una filosofia diversa per rendere il gioco fruibile.

Il percorso intorno alla colonna è il sistema trial and error portato al suo estremo e reso a tratti snervante non solo dalla sua estrema riduzione ai minimi termini come platform (cosa che TR, persino agli esordi, non è mai stato), ma anche dalla legnosità di alcune animazioni che sono state, almeno per me, le principali complici di ripetuti game over. Tutto questo per ben tre giri - salvo poi salire sulla torre in meno di due minuti e raggiungere l'iscrizione in quattro semplici salti (a patto che si intuisca il punto giusto su cui saltare, altrimenti si cade e si ricomincia daccapo - trial and error, ancora: e qui non basta essere "abili e arruolati" in TR...in certi punti ho avuto l'impressione che il game over fosse quasi imposto al giocatore come unico modo per allungare la longevità del contenuto).

A questo si aggiunga una cosa che almeno a me dispiace moltissimo e cioè che, con tutta quella collezione di vestiti e strumenti, a Lara tocca sempre andare in giro per tombe vestita come un pagliaccio del circo Togni. Almeno a gioco finito, sarebbe bello che Lara, ai campi base, potesse cambiarsi e decidere come affrontare le varie parti del gioco. Io amo i completi tattici di Lara (soprattutto quello che si vede all'inizio del gioco, col top blu), ma ingame, salvo che nelle sezioni dove non accade granché, non si può indossare mai niente di diverso da quello che viene imposto dal gioco...e anche nei DLC, ok, bello vestire Lara con costumi culturalmente vicini agli ambienti che esplora, ma anche un completo tattico e meno "variopinto" può starci.

Insomma, ho come la (triste) sensazione che la buona parte di questi contenuti siano delle grandi occasioni sprecate.
Non c'è storia (quella che c'è spesso somiglia più a un pretesto che ad un racconto), il gameplay è spesso (non sempre, fortunatamente) ridotto ai minimi termini (ma perché di tutte le tombe uscite solo due sono giocabili in cooperativa?) e, sinceramente, anche quando le cose si complicano un pochino, si esauriscono in meno di 15 minuti. È un peccato perché l'impianto di base di Shadow sarebbe molto valido e sarebbe stato sufficiente curarlo un pochino di più per rendere giustizia a Lara e alla sua storia.

Spero che i prossimi due contenuti siano migliori e più coinvolgenti, insomma :)




Golden Reviewer (170 Golden Award) | Golden Award 07 |



Avatar utente
Lucaraider
Master TR Player
Master TR Player
Messaggi: 2990
Iscritto il: 22 aprile 2007, 20:07



Tomb Raider 3

Shadow of the Tomb Raider: The Serpent's Heart

Messaggio da Lucaraider » 25 marzo 2019, 03:47

A me questo DLC è piaciuto molto, e la tomba è l'unica di quelle pensate anche per essere giocabili in due ad essermi piaciuta fino in fondo. Però, tenete presente che lo dico avendo giocato a tutti i DLC da solo, quindi non ho un quadro completo della situazione e magari giocandole in coop tutte le tombe con questa funzionalità diventano più divertenti. Tra l'altro, di questo DLC stranamente mi è piaciuto pure il costume abbinato, anche se di solito non apprezzo quasi per nulla i costumi tribali. :asd:
Davidebre ha scritto:
05 marzo 2019, 14:37
Ho adorato in particolar modo Lara/Benny, il suo modo di fare e parlare.

Non aprite se non avete giocato, ci sono delle cit. :D
► Mostra testo
Ideeem, anche io ho amato queste frasi :love:

Oltre a questo DLC mi sono piaciuti molto anche The Pillar e The Price of Survival, mentre appunto The Forge e The Nightmare non mi sono dispiaciuti ma non mi hanno fatto neanche impazzire, specialmente per quest'ultimo mi aspettavo moooolto di più mentre la parte effettiva dell'incubo è stata minuscola e un pochino deludente :? e la tomba penso sia quella che mi è piaciuta meno di tutte, ma forse ero io ad essermi fatto troppe aspettative :sbam:

In ogni caso, solo a me i vari DLC alla prima partita durano molto più di 10 o 15 minuti? Di solito tra tomba e missione ci metto almeno un'ora, poi rifacendo la tomba varie volte per le modalità "Attacco a punti" e "Attacco a tempo" le imparo a memoria e ci metto pochissimo (in alcuni casi ho anche preso la medaglia d'oro al primo colpo lol).
A proposito, qualcuno ha provato queste due modalità extra? Io odio tantissimo "Attacco a punti" e mi sto accontentando di prendere solo le medaglie di bronzo o argento giusto per prendere il trofeo perché prendere l'oro è troppo snervante :wall: invece "Attacco a tempo" è molto più umanamente fattibile secondo me.






Rispondi