Official Fan Site
Cambio Skin



Seguici
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Seguici su Google+
Gruppo Aspidetr.com su Steam
Ricerca




Statistiche
Livelli: 2425
Outfits: 130
Level Designers: 447
Tools: 102
Textures: 158
Manuali TRLE: 13
Patches: 44
Altri Download: 13
TR Official: 44

Download Totali: 671280
Windows Mistero/Horror, Varie/nc,
768 ~ by Marcos Download (252)
Nuovo livello per marcos; storia: Wiwi, un piccolo goblin (folletto), viene rapito dall'Arpia Nera. Per liberarlo, Lara dovrà entrare nei territori proibiti di Susej, affrontando molti pericoli.
Data di Creazione 06.10.2007 Recensioni, Commenti Per questo livello sono state inserite 8 recensioni ( 10 0 8/8,43 ) reviews Download 27.600 kb Mirror Dettagli Livello Topic Dedicato Soluzione
Voti
8.43 Storia
GamePlay
Puzzle
Segreti
Atmosfera
Suoni
Camere
Textures
Luci
Nemici
Oggetti
 
Profilo di PaoloM Blu 9.00 8.00 9.00 8.00 9.00 8.60
Profilo di PaoloM Nillc 9.00 8.00 9.00 8.00 9.00 8.60
Profilo di PaoloM cicio 8.00 8.00 7.00 7.00 8.00 7.60
Profilo di PaoloM † October † 9.00 8.00 10.00 9.00 8.00 8.80
Profilo di PaoloM Mister Caturix 8.00 9.00 8.00 6.00 8.00 7.80
Profilo di PaoloM Steven Svorticher 9.00 9.00 10.00 9.00 9.00 9.20
Profilo di PaoloM Siphon 9.00 9.00 10.00 8.00 10.00 9.20
Profilo di PaoloM YoungLara89 8.00 8.00 7.00 7.00 8.00 7.60
 8 Recensioni
8.63 8.38 8.75 7.75 8.63  
Clicca sul nome dell'autore per leggere la recensione
Recensione di Blu
Livello davvero delizioso e molto particolare, coloratissimo nei suoi dettagli con una storia che riporta in un ambiente a met fra il mondo delle favole, molto surreale, ed i misteri che da sempre ci legano alle figure di personaggi alieni o che non possiamo in qualche modo individuare/classificare, come buona parte dei piccoli nemici che qui in questo livello possiamo solo immaginare in base alle loro azioni o alla loro voce, ma che sono per Lara invisibili. All'inizio il livello pu ingannare, le difficolt sono tangibili da subito, ma sempre molto misurate e mai frustranti: appena si entra nell'ottica del livello ci si lascia trasportare nell'avventura nel tentativo (poi riuscito) di salvare il piccolo Wiwi, attraversando ambienti, risolvendo piccoli enigmi spesso molto poetici e fatati, percorrendo corridoi in cui si viene sfiorati da personaggi molto particolari innocui che ben fanno immergere in questa atmosfera trasognata e trasognante. Il livello ben costruito, i colori ben rispecchiano le varie ambientazioni, da quelle pi folli a quelle pi riconoscibili; i nemici sono per lo pi non da affrontare (fatto salvo l'Arpia Nera, il "cattivo" da eliminare in questa storia per riuscire a fuggire, visto che non essendo "fatata" Lara non pu oltrepassare in tranquillit ogni passaggio), ci sono poi molti personaggi "a corredo" che ben enfatizzano l'ambiente astratto in cui ci si trova. Le musiche sono molto belle e ben assecondano i vari momenti del gioco, in cui le difficolt sono ben bilanciate ed il gameplay non subisce quasi mai interruzioni, grazie all'uso sapiente di telecamere e di "briciole di pane" lasciate lungo il percorso. Il finale in cui Lara riaccompagna a casa il piccolo Wiwi semplicemente tenerissimo: insomma, se vi piacciono le piccole evasioni dal mondo reale ben congegnate, questo un livello sicuramente da giocare per voi! (07-10-2007)
Recensione di Nillc
Non lasciatevi ingannare (come il sottoscritto) dall'apparente rutilanza dei primi ambienti, n tantomeno dalla difficolt che si pu incontrare nell'affrontare il gameplay, specie all'inizio: Poor Wiwi nasconde in s un'originalit poco comune di questi tempi nel mondo del LE. L'atmosfera surreale, quasi horror, e il mondo che Lara deve esplorare per trarre in salvo il povero folletto Wiwi popolato da strane creature orripilanti, da mascheroni teletrasportatori e di foreste pietrificate; gli enigmi si basano in special modo sull'esecuzione di salti precisi e spericolati, ma assistiamo anche ad alcuni punti davvero superbi che si superano solo con astuzia e audacia. Uniche pecche: alcuni punti inevitabilmente morti alla ricerca di un cunicolo semi-invisibile... e anche alcune idee poco sviluppate, come l'enorme drago che spunta ad un tratto dal lago, che oltre alla paura dell'apparizione non nuoce quasi per niente. Per il resto, Poor Wiwi va assolutamente giocato fino in fondo, non foss'altro che per il finale emozionantissimo e superbamente musicato ;) (07-10-2007)
Recensione di cicio
Difficile fare una recensione per questo livello vista la sua assoluta originalit, di certo il Level Designer ci sa fare e anche se avesse fatto un livello tradizionale gli sarebbe riuscito bene, quindi a volte le apparenti disfunzioni son solo volute. Livello comunque interessante e non privo di difficolt, alcune trovate sono geniali, altre lasciano un po' perplessi, di sicuro bisogna essere attenti ad ogni momento altrimenti non si capisce dove e... come andare; gi all'inizio c' lo specchio che secondo me andava messo pi in l nel livello, quando uno ormai aveva capito la "giocosit" dell'autore. I rebus sono molto originali e ben costruiti; le textures.. beh ha scelto di far cos, molto appropriate per il tipo di livello. I nemici.... pochi ma tosti, anche se devo dire che a quello invisibile non ho sparato un colpo, mentre contro l'Arpia Nera ho scaricato tutto ci che avevo... si vede che programmata di morire solo quando non hai pi colpi.. eheh nel complesso un livello che si gioca volentieri dopo il primo choccante momento, ma spero che pochi si cimentino in livelli siffatti.. preferisco il classico e poi non certo facile dare un livello di questo tipo e mettervi la qualit che c': voto globale 7/8. (08-10-2007)
Recensione di † October †
Un bellissimo livello misto favola-horror mixati fantasticamente bene, con un gameplay interessante e piacevole, enigmi con trovate originali e mai troppo difficili. Lunghissimo e mai noioso, ambienti fatati (com' giusto che sia) e un finale che merita assolutamente di essere visto. (27-03-2009)
Recensione di Mister Caturix
Che dire... Un livello davvero originalissimo e anche molto spaventoso, con le ambientazioni che sembrano aliene ma anche magiche... L'impatto iniziale che si ha con il livello è dei più spaesanti, con delle difficoltà tangibili da subito, ma che sembrano molto ben calibrate... L'unica pecca è l'enigma del portale con una Lara invisibile, che secondo me andava messo un po' più avanti. I nemici sono la maggior parte da non uccidere (se non "l'arpia nera" il cattivone da dover uccidere per poter completare la missione). Il finale dove c'è Lara che accompagna Wiwi a casa è uno dei più teneri che abbia mai visto in 10 anni di gioco (ma forse sto esagerando)... Per il resto atmosfere, suoni, luci perfette... L'unica pecca, oltre al già segnalato enigma del portale, è il comparto texture, molto povero, si vede la ripetizione delle stesse texture che provocano un effetto poco realistico e piacevole... (06-05-2011)
Recensione di Steven Svorticher
Livello molto coinvolgente giocabile in circa 3 quarti d'ora dall'atmosfera piuttosto tetra, macabra, come del resto anche negli altri livelli di questo autore. Dopo un bel filmato iniziale che ci mostra il nostro obiettivo, ossia di liberare il "povero Wiwi", Lara dovrà affrontare una serie di pericoli e cose misteriose, diaboliche, anche parecchio originali. Il livello parte subito in maniera movimentata, dato che Lara cade sopra delle piastrelle cedevoli e deve correre in fretta, prima di cadere nel vuoto e subito dopo affrontare una prova tra delle discese con un terreno di gioco limitato (dato che c'è il vuoto) con dei massi pronti a cadere in testa a Lara da 3 dei 4 lati. Dopo aver attraversato un corridoio dove Lara diventa invisibile e secondo cui bisogna oltrepassare un fuoco, viene trasportata in un'altra dimensione che conduce al lago della morte, punto in cui sarà ulteriormente possibile passare magicamente per i sotterranei. Qui la faccenda si fa interessante: dapprima Lara deve trovare 2 nicchie e fare in modo che l'acqua velenosa possa essere separata da una passerella che permetta di evitare l'impatto con l'acqua stessa; dopodiché nei 2 percorsi dovrà trovare 2 oggetti e, in particolare per la seconda strada, non sarà per niente facile capire come procedere in un corridoio con uno specchio. Successivamente sempre nei sotterranei Lara dovrà affrontare un mini-labirinto evitando vari muri che si muovono al fine di trovare un altro oggetto. Magicamente Lara ritorna in superficie nei pressi del lago morto e un altro bel percorso la attenderà: dopo aver inserito un paio di oggetti nei pressi di un altro lago morto più vasto del precedente, comparirà una bestia (identica a quella all'Ingresso Alla Cittadella di TR Last Revelation) e quindi sarà necessario sbrigarsi; muoversi rapidamente, ma allo stesso tempo osservare molto bene per non tralasciare passaggi nascosti! Scampato il pericolo della bestia, Lara si ritrova nelle sale delle torture, dove troverà e vedrà anche tramite piccole cutscene cadaveri infilzati da lame o bruciati dal fuoco (coloro che hanno fallito nell'intraprendere la medesima missione di Lara); in questo posto molto macabro, Lara dapprima dovrà risolvere un piccolo enigma semplice ma nel quale bisogna sempre avere i riflessi pronti per poi scappare da nemici invisibili dei quali si vedono soltanto le loro spade con cui attaccano, pronte a trafiggere Lara come per i coraggiosi ma sfortunati predecessori. Finalmente Lara si ritrova nelle stanze segrete dove trova il suo amico Wiwi ed altre creature, vittime dell'Arpia, imprigionati in una gabbia: dopo aver liberato tutti, Wiwi grazie ai suoi poteri magici creerà un passaggio sopra ad un altro lago velenoso, in modo che Lara possa sorpassarlo e, dopo aver raccolto la balestra, dovrà sconfiggere la tanto temuta Arpia. Il livello termina con un filmato in cui Wiwi ritorna finalmente a casa insieme ai suoi compagni. Da ciò abbiamo appurato un gameplay abbastanza coinvolgente: trappole da evitare e salti particolari da compiere, nonché parti in generale che danno più azione al gameplay. Ottimi sono gli enigmi, in particolare nella parte iniziale, dove, prima di trovare un oggetto, bisogna affrontare varie strade e capire come uscirne! Altre volte diventa proprio un enigma capire dove andare, dato che in qualche caso ci sono delle nicchie molto nascoste. Troviamo 2 segreti, il primo piuttosto complesso, considerando che per accedere nella zona in cui è collocato è necessario che venga sbloccato qualcosa dal nulla, mentre il secondo è semplice; entrambi consistono in 2 pergamene che danno spiegazioni generali sulla missione. Non troviamo chissà quanti nemici, ma i pochi presenti sono particolari: demoni invisibili che si sentono ma non si vedono, la bestia con le sue locuste ed infine l'Arpia, unico nemico che può essere sconfitto con le armi di Lara. Come armi abbiamo le 2 pistole con munizioni limitate e la balestra con munizioni velenose che troviamo verso la fine; nonostante non abbiamo la sicurezza delle munizioni infinite, ne abbiamo a disposizione parecchie per entrambe le armi e considerando che il nemico a cui sparare è uno soltanto, non ci sono problemi. Parlando dell'atmosfera direi che è eccellente, come del resto per tutti i livelli di questo autore: è qualcosa in grado di affascinare, di immergere il giocatore nella piena suspence e nell'ottica del gioco, come se fosse il giocatore presente in prima persona nel terreno di gioco; ottimo utilizzo di flyby. Come colonne sonore abbiamo principalmente quelle da TR2 (Tempio dello Xian - Isole Galleggianti) più qualcosa da TR Last Revelation e TR3 (non mancano suoni personalizzati). Nonostante l'atmosfera sia cupa, tutte le aree non sono eccessivamente buie e non c'è praticamente mai bisogno di usare flares o di illuminare col binocolo: dunque non ho proprio nulla di cui lamentarmi (magari fosse così anche per altri livelli oscuri)! In conclusione un livello molto particolare da cui nel complesso si può notare la fantasia e l'originalità dell'autore nel creare le varie stanze, nonché i vari enigmi e di per sè la storia avvincente. Direi che tutti i punti all'incirca alla stessa maniera sono punti forti e che il livello merita di essere giocato più volte, magari nella propria stanza, completamente al buio eheheh! (17-06-2011)
Recensione di Siphon
I mondi surreali di Marcos si contendono il primato tra fantasia, visionarietà e originalità i quali determinano un mix che non ha uguali nei livelli custom a parte qualche eccezione sporadica, ma per questo costruttore è la regola uscire dalla consuetudine dello standard, un'indole innata. Storia anche dal risvolto magistralmente improntato verso un lieto fine da un bel flyby conclusivo che mette in risalto la contrapposizione di atmosfere tipicamente definite prima in cupe e inquietanti poi serene e di festa. La liberazione del simpatico wiwi passa attraverso passaggi di gioco sempre innovativi e stimolanti e per niente intuitivi. Dal passaggio iniziale della discesa con massi rotolanti si arriva all’invisibilità di Lara superando ad intuito una trappola di fuoco e lanciarsi così verso un passaggio temporale in altri mondi cupi e quasi infernali dove molte creature demoniache, in sale di torture, colpiscono con scene ad effetto tra le quali le spade infilzate nel petto, gli scheletri invisibili con spade e distintamente l’evidenza di versi indefiniti di sofferenza. Ben strutturato un labirinto non difficile nei percorsi, ma organizzato all’interno con colonne che si muovono determinando passaggi difficoltosi ed anche disorientamento plausibile. L’inserimento del drago nel lago nero può essere mitigato nella sua difficoltà adottando la strategia di usare un percorso prima dell’altro nel recupero degli oggetti utili. Pur presenti molti potenziali nemici in realtà solo uno è abbattibile che è l’arpia nera finale. Pistole con munizioni limitate e il ritrovamento della balestra sul finire, ma solo con frecce velenose, sono le dotazioni di armi alquanto risicate mentre alcune mele/medikit sono predisposte al ritrovamento quando ce ne sarà affettivamente bisogno, in pratica il gioco parte senza nessun rifornimento di scorta. La costruzione rappresenta bene il concetto di surrealità presente nel gioco, gli ambienti sono in sintonia con il gioco immesso e marcano altrettanto bene i passaggi che si susseguono durante la progressione e gli stessi cambiamenti di aree con passaggi dimensionali. Suoni, effetti ed atmosfera completano ed integrano un’esperienza di gioco particolarmente ricca nelle emozioni che suscita. Risvolti a tratti con spruzzate orrorifiche, quelle finali di festa e passando anche per qualche scena comica come quella dell’inseguimento di un pagliaccio ad opera di un guerriero di terracotta cinese presente due-tre volte nel corso del gioco. Concetti di gioco particolari per un gioco particolare da non perdere. (31-12-2013)
Recensione di YoungLara89
Un livello originale in stile fantasy, dove lo scopo è quello di liberare il folletto Wiwi. L'atmosfera è molto cupa, la modellazione delle aree cosi come la texturizzazione è buona anche se si poteva fare di meglio in quanto alcune zone sono troppo lineari e prive di curve o di profondità, nel caso di aree esterne, specialmente nelle prime battute del livello. Il gameplay è originale e spinge il giocatore a finire il livello tutto d'un fiato. Trappole e insidie da superare, un labirinto, un drago sputa fuoco e pochi oggetti da recuperare per lo più gemme. Cutscene finale. Il livello si lascia giocare, diverte con trovate originali. (04-10-2017)

Inserisci una Recensione (Italiano o Inglese)