Official Fan Site
Cambio Skin



Seguici
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Seguici su Google+
Gruppo Aspidetr.com su Steam
Ricerca




Statistiche
Livelli: 2463
Outfits: 130
Level Designers: 447
Tools: 102
Textures: 158
Manuali TRLE: 13
Patches: 44
Altri Download: 13
TR Official: 44

Download Totali: 678236
Dettaglio News
Tomb Raider  Titolo: ROTTR: prime impressioni
 Data: 25/11/2015 20.00.51

News:

State giocando ‪‎Rise of the Tomb Raider‬? Alcuni di noi lo hanno concluso e ora stanno completando le missioni secondarie e recuperando le parti mancanti per concluderlo al 100%; posteremo la recensione completa in seguito, ma vogliamo offrirvi qualche anticipazione di quanto troverete ingame.

 

 

Lo avevano preannunciato e declamato in moltissime interviste prima del lancio, ma solo provandolo con mano possiamo confermare che il gioco è veramente immenso, le ambientazioni sono veramente ben realizzate, caratterizzate ed enormi da esplorare e riesplorare, sia seguendo la trama che volendo completare le missioni secondarie e le sfide. Sarà possibile poi visitarle in diversi momenti, di giorno, di notte e con diverse condizioni atmosferiche scoprendo di volta in volta come queste cambino e si adattino (specie nelle parti che le caratterizzano, come anche il comportamento della fauna che impareremo a conoscere e utilizzare a nostro vantaggio).

 

Riguardo le sfide (e le missioni secondarie) possiamo dire che come per Tomb Raider del 2013 sono sempre opzionali, ma sicuramente rispetto al precedente sono più legate alla storia narrata e dànno un tocco e una consapevolezza in più nel portarle a termine (oltre che guadagnare di volta in volta un "premio"); oltre che sfide divertenti, sono presenti "tombe" con enigmi dall'antico sapore, molte delle quali strizzano l'occhio ad ambientazioni che i nostalgici sicuramente riconosceranno.

 

 

Il sistema di avanzamento e miglioramento delle abilità è molto più coerente con quanto recuperato ingame, ogni elemento è utile per incrementare "realmente" il proprio inventario e costruire nuovi equipaggiamenti o migliorie ad armi e attrezzature. Le stesse abilità che si conquistano giocando sono ben diversificate e selezionabili potendo così meglio assecondare il proprio stile di gioco. I nemici sono molti, differenti e ben calibrati, il sistema consente (salvo qualche sezione obbligatoria, come la prima con l'uomo col lanciafiamme) di poter scegliere come affrontarli, se in scontro a viso aperto, eliminandoli in stealth o addirittura ignorandoli del tutto. Molto belle le musiche, sia in generale che in questi frangenti: la tensione e il sistema di allerta in presenza di nemici è molto coinvolgente e differenziato a seconda del tipo, rendendo così l'esperienza di gioco adrenalinica in ogni sua fase.

 

 

La trama è davvero ben caratterizzata e molto dettagliata in tutte le sue storiche sfaccettature che non mancheranno di catturare l'attenzione dei raiders/predatori: una storia affascinante che appassiona nel suo sviluppo fra documenti e informazioni recuperate legate al mito e all'artefatto, e poi il plot vero e proprio, la storia che invece coinvolge più emotivamente Lara, ma senza snaturarla o rammollirla: archiviati gli sviluppi romanzeschi e un po' mielosi del precedente capitolo del 2013, la ritroviamo qui sempre coerente con la sua giovane età, ma già con i tratti della donna che diventerà: ribelle, tenace, ostinata, sagace, con una sfrontatezza e sicurezza giovanile che probabilmente in futuro la porteranno a diventare la donna ironica, forte e appassionata che noi conosciamo.. anche se la strada è lunga, le premesse stavolta ci sono tutte.

 

 

Presto posteremo la recensione completa, ma per ora possiamo dire di esser molto soddisfatti del lavoro compiuto da Crystal Dynamics e Square Enix, ma ancora una volta vorremmo sottolineare che durante la promozione si sia puntato troppo su aspetti e "appeal" del gioco assolutamente opinabili, e visto che stavolta oltre al fumo l'arrosto "c'è", forse avrebbero potuto evidenziarlo meglio in tutti questi mesi e risparmiarsi polemiche da parte di fans dubbiosi giustamente sul risultato e sull'essere stati ascoltati: questa volta possiamo dire che Crystal Dynamics ha fatto i compiti a casa e molto di quanto suggerito nel tempo è stato implementato, ottenendo così un gioco che riporta il franchise sulla buona strada verso un'essenza che oramai avevamo dimenticato (o relegato solo all'altro franchise di Lara Croft e i suoi giochi), il risultato finale è quello non solo di un ottimo e attuale videogioco (com'era anche il precedente del 2013), ma anche un prodotto che possiamo dire di iniziare a riconoscere come Tomb Raider.

 


Fonte: Aspidetr.com Autore: Blu
Link Correlati
Rise of the Tomb Raider , forum dedicato
Archivio News (1111)
ASP.com News 01/02/2020 18.24.57 - Aspidetr Reviewers Awards 2019
Varie 04/11/2019 15.14.57 - Indiana Croft o Lara Jones?
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Blocco Successivo ( 1111 records )